Codice di autoregolamentazione tv e minori

Che cos’è la televisione? Panel #4 — La regolamentazione post-rete

Per pubblicità o comunicazione di marketing rivolta ai bambini si intende una pubblicità o una comunicazione di marketing che, in considerazione del tema, delle immagini e del linguaggio utilizzati, è rivolta principalmente ai bambini ed è destinata al prodotto. Il panel comunitario terrà conto della nota pratica del presente Codice nel determinare se la pubblicità o le comunicazioni di marketing sono rivolte ai bambini secondo questa definizione.

Per prodotti alcolici si intendono i prodotti che hanno una qualche associazione con l’alcol, comprese le bevande alcoliche, i prodotti alimentari che contengono alcol o altri prodotti che sono associati in qualche modo all’alcol, anche nel senso di essere marchiati in tal modo.

Per bambini si intendono persone di 14 anni o meno e per bambino si intende una persona di 14 anni o meno. Per Community Panel si intende il gruppo nominato di volta in volta da Ad Standards, i cui membri sono rappresentativi della comunità, per gestire un sistema di reclami pubblici in relazione alla pubblicità o alla comunicazione di marketing.

Per mezzo di comunicazione si intende qualsiasi mezzo di comunicazione, compresi, a titolo esemplificativo, cinema, internet, media esterni, stampa, radio, televisione, telecomunicazioni o altri mezzi di comunicazione diretti al consumatore, comprese le nuove tecnologie emergenti.

Semplici strumenti per aiutare i bambini ad autoregolamentarsi – per genitori, assistenti e

Valutare il livello di conformità al Codice PAOS (Publicidad, Actividad, Obesidad y Salud), che stabilisce gli standard per l’autoregolamentazione del marketing alimentare rivolto ai minori, nella pubblicità televisiva delle aziende di alimenti e bevande che hanno accettato di rispettare il Codice.

  Verifica pagamento bollo auto regione lazio

Il campione dello studio era costituito da pubblicità di alimenti e bevande rivolte ai bambini durante 80 ore di programmazione di quattro reti televisive spagnole. Il livello di conformità a ogni standard del Codice PAOS è stato classificato in tre categorie: “conformità”, “non conformità” e “conformità incerta”. In generale, una pubblicità è stata considerata conforme al Codice PAOS se rispettava tutti gli standard; non conforme se contravveniva a uno o più standard e incerta in tutti gli altri casi.

Su un totale di 203 pubblicità televisive di aziende che hanno accettato il Codice PAOS, la prevalenza complessiva di non conformità è stata del 49,3% (contro il 50,8% di quelle che non hanno accettato il codice), con il 20,7% di pubblicità considerate di conformità incerta. La non conformità era più frequente il sabato, nelle pubblicità più lunghe, in quelle contenenti promozioni o prodotti lattiero-caseari e nelle pubblicità di aziende di origine francese o statunitense.

Dr. Stephanie Carlson: Autoregolamentazione e funzioni esecutive

Il trattato interstatale tedesco sulla protezione della dignità umana e la tutela dei minori nelle trasmissioni radiotelevisive e nei media (JMStV) è entrato in vigore come trattato interstatale tra gli Stati federali tedeschi il 1° aprile 2003. Definisce gli standard di protezione per la radiodiffusione e i media telematici. Il 7 novembre 2020 sono entrate in vigore le modifiche al Trattato interstatale sulla protezione dei minori nei media (JMStV). Gli elementi principali della modifica del JMStV sono le nuove norme per i servizi di condivisione video come YouTube, gli obblighi di annuncio e di etichettatura per i programmi distribuiti nei media telematici e i requisiti per la pubblicità di alimenti non salutari nell’ambiente dei programmi per bambini.

  Franchising distributori automatici in comodato uso gratuito

Il Trattato interstatale sui media è stato ratificato da tutti i 16 Stati federali tedeschi ed è entrato in vigore nel 2020. L’MStV sostituisce il Trattato interstatale sulla radiodiffusione (Rundfunkstaatsvertrag) ed è una parte essenziale degli sforzi nazionali per modernizzare il panorama dei media e rendere il quadro legislativo tedesco adatto al prossimo livello dei media digitali.

Classificazione dei contenuti ed etichettatura nelle principali televisioni spagnole

Una recente analisi condotta dal Consiglio nazionale per le trasmissioni radiotelevisive della Polonia, il KRRiT, ha confermato l’efficacia del sistema di autoregolamentazione sviluppato dai fornitori di servizi mediatici, dalle associazioni di settore e dal KRRiT nel campo della tutela dei minori.

In linea con i suoi compiti statutari, il KRRiT sostiene e promuove l’istituzione di codici di autoregolamentazione ed è autorizzato a monitorarne regolarmente l’attuazione. Offrendo al mercato l’opportunità di definire regole flessibili e adeguate al livello di protezione richiesto in un ambiente audiovisivo in continua evoluzione, questi “codici di condotta” mirano a integrare le disposizioni di legge, ma potrebbero anche introdurre, per alcuni di essi, ulteriori obblighi non obbligatori per l’industria.

  Registro carico e scarico auto usate compilazione

Il regolatore polacco conclude che il sistema attualmente in vigore consente al mercato di sviluppare le proprie risposte e i propri meccanismi per raggiungere un livello di protezione adeguato. Va tuttavia notato che il KRRiT “conserva il pieno potere di regolamentare autonomamente le questioni in questione nel caso in cui l’autoregolamentazione si riveli inefficace e insufficiente”.