Come non pagare il canone rai legalmente

Come viene finanziata la radio della BBC

In Irlanda è necessaria una licenza televisiva per qualsiasi indirizzo in cui sia presente un apparecchio televisivo. Dal 2016, il canone annuale è di 160 euro.[1] Le entrate sono raccolte da An Post, il servizio postale irlandese. La maggior parte del canone viene utilizzata per finanziare Raidió Teilifís Éireann (RTÉ), l’emittente statale. La licenza deve essere pagata per tutti i locali in cui sono presenti apparecchiature potenzialmente in grado di decodificare i segnali televisivi, anche se non sono della RTÉ. La licenza è gratuita per tutti coloro che hanno più di 70 anni, alcuni più di 66, alcuni beneficiari di assistenza sociale e i non vedenti. Il canone per le licenze di questi beneficiari è pagato dallo Stato. La normativa vigente è il Broadcasting Act 2009, in particolare la Parte 9 “Licenze televisive” e il Capitolo 5 “Assegnazione di fondi pubblici a RTÉ e TG4”. I dispositivi che trasmettono la televisione in streaming via Internet non hanno bisogno di licenze, così come i piccoli dispositivi portatili come i telefoni cellulari.[2]

Il governo del 2011-16 ha previsto di sostituire la licenza televisiva con un canone per il servizio pubblico di radiodiffusione a carico di tutte le abitazioni primarie e di alcune imprese.[3] Nell’agosto 2013 è stato pubblicato un documento di consultazione pubblica sul piano.[3] Interrogato nel dicembre 2014 sul ritardo nel passaggio dalla licenza al nuovo canone, il ministro di Stato Joe McHugh ha dichiarato che il governo avrebbe “preso più tempo per elaborare un sistema molto complesso”. [Nell’agosto 2019, Richard Bruton, ministro delle Comunicazioni, ha annunciato che a partire dal 2024 il canone sarebbe stato sostituito da “un canone radiotelevisivo indipendente dal dispositivo”, con dettagli sull’attuazione e l’applicazione da definire nel frattempo.[6][7]

  Quanto costa la siae per un matrimonio

Come evitare la licenza TV?

Non avete bisogno di una licenza TV se non guardate o registrate mai i programmi mentre vengono trasmessi in TV, su qualsiasi canale, o in diretta su un servizio televisivo online, e se non scaricate o guardate mai i programmi della BBC su BBC iPlayer – in diretta, catch up o on demand.

Chi è esente dal canone TV?

Persone di età pari o superiore a 75 anni che ricevono un credito pensionistico. Persone non vedenti (con gravi problemi di vista). Persone che vivono in strutture residenziali qualificate e sono disabili o hanno più di 60 anni e sono in pensione. Per le imprese che forniscono unità di pernottamento, ad esempio alberghi e unità mobili.

Quanto costa la licenza tv

Il canone di abbonamento speciale alla televisione deve essere pagato da chi detiene uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione di programmi radiotelevisivi nei locali di esercizi pubblici commerciali, in quelli aperti al pubblico o comunque al di fuori delle mura domestiche, o in quelli utilizzati a scopo di lucro diretto o indiretto, indipendentemente dall’uso cui gli stessi sono destinati (ad esempio, proiezione di videocassette dimostrative, film, video televisivi, ecc. 27 del R.D.L. 21/02/1938 n. 246; Art. 2 del D.L.Lt. 21/12/1944 n. 458 e l’art. 16 della L. 23/12/1999 n. 459. 16 della L. 23/12/1999 n. 488.

Richiesta di un nuovo abbonamentoLa richiesta di un nuovo abbonamento speciale radiotelevisivo può essere effettuata inoltrando il relativo bollettino postale di pagamento recante l’importo dovuto.VariazioniVariazione dell’abbonamento, richiesta di variazione degli strumenti televisivi e/o di ripresa e comunicazioni varie

  Prima della cassa integrazione è obbligatorio consumare le ferie vecchie

Il mancato pagamento del canone televisivo da parte degli abbonati può essere accertato dal Corpo della Guardia di Finanza, che infligge una sanzione amministrativa da 103,29 a 516,45 euro.

Licenza tv Bbc

Questo articolo necessita di ulteriori citazioni per la verifica. Aiuta a migliorare questo articolo aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale privo di fonti può essere contestato e rimosso.Trova le fonti:  “Licenze televisive in Italia” – notizie – giornali – libri – scholar – JSTOR (gennaio 2021) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio template)

Tutti i possessori di un apparecchio televisivo o di qualsiasi altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione della televisione sono obbligati dalla legge italiana a possedere una licenza televisiva. Il canone serve a cofinanziare l’emittente pubblica italiana RAI. Il canone è stato introdotto per i possessori di apparecchi radiofonici nel 1923 ed è attualmente regolato da una legge che risale al 1938. Il costo annuale del canone è di circa 100 euro al netto dell’IVA.

Abbonamento Rai

Gli esempi e le prospettive contenute in questo articolo riguardano principalmente i Paesi europei e non rappresentano una visione mondiale dell’argomento. Puoi migliorare questo articolo, discuterne nella pagina di discussione o creare un nuovo articolo, a seconda dei casi. (Gennaio 2020) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio di template)

Finanziamento delle emittenti pubbliche europee: Licenza televisiva Solo licenza televisiva Licenza televisiva e pubblicità Licenza televisiva, pubblicità e sovvenzioni governative Nessuna licenza televisiva Sovvenzioni governative e pubblicità Solo pubblicità Sovvenzioni governative Solo sconosciuti

La licenza televisiva o licenza di ricezione delle trasmissioni è un pagamento richiesto in molti Paesi per la ricezione di trasmissioni televisive o per il possesso di un apparecchio televisivo, dove alcune trasmissioni sono finanziate in tutto o in parte dal canone pagato. Talvolta il canone è richiesto anche per possedere una radio o ricevere trasmissioni radiofoniche. La licenza televisiva è quindi di fatto un’imposta ipotecata per finanziare l’emittenza pubblica, consentendo alle emittenti pubbliche di trasmettere programmi televisivi senza, o con il solo finanziamento supplementare della pubblicità radiotelevisiva. Tuttavia, in alcuni casi, l’equilibrio tra finanziamento pubblico e pubblicità è opposto: l’emittente polacca TVP riceve più fondi dalla pubblicità che dalla sua tassa televisiva.[1]

  Quanto costa rifare il libretto del motorino