Altro nome del contratto di comodato

Prestito a termine

Ogni prestito di denaro deve essere accompagnato da un contratto di prestito. Per i prestiti concessi da un istituto di credito commerciale, il contratto viene fornito dall’istituto stesso. Per i prestiti tra amici o parenti, invece, dovrete creare il vostro contratto di prestito.

I tassi di interesse sono indicati come tasso percentuale annuo. Le leggi federali e statali limitano l’importo degli interessi che possono essere addebitati, e se questi tassi vengono superati può essere impossibile far valere il contratto in tribunale. D’altra parte, il mancato addebito degli interessi o l’addebito di un tasso troppo basso possono creare problemi fiscali.

Il contratto di prestito deve indicare cosa si intende per inadempienza e delineare i rimedi del creditore in caso di inadempienza. In un contratto di prestito che richiede il pagamento su richiesta, l’inadempimento si verifica se il mutuatario non effettua il pagamento quando richiesto dal mutuante (a condizione che sia stato dato il preavviso richiesto). Nel caso di un pagamento in un’unica soluzione richiesto a una certa data, l’inadempimento si verifica se il mutuatario non paga tutti gli importi dovuti alla data specificata nel contratto.

Nel caso di un prestito rateale, l’inadempimento si verifica se il mutuatario non effettua il pagamento di una rata alla scadenza. La sanzione tipica per il mancato pagamento di una rata è che l’intero importo del capitale e degli interessi maturati diventa immediatamente esigibile. Tuttavia, il contratto può anche prevedere un periodo di grazia, con una penale in caso di ritardo nel pagamento.

Cosa si intende per contratto di prestito?

Un contratto di prestito è un contratto tra un mutuatario e un prestatore che regola le reciproche promesse fatte da ciascuna parte.

Che tipo di contratto è un contratto di prestito?

I contratti di prestito sono contratti vincolanti tra due o più parti per formalizzare un processo di prestito. Esistono molti tipi di contratti di prestito, che vanno dalle semplici cambiali tra amici e familiari a contratti più dettagliati come mutui, prestiti auto, carte di credito e prestiti a breve o lungo termine.

  Risoluzione consensuale contratto preliminare di compravendita restituzione caparra

Contratto di prestito – deutsch

Un contratto di prestito, a volte usato in modo intercambiabile con termini come nota di debito, prestito a termine, pagherò o cambiale, è un contratto vincolante tra un mutuatario e un prestatore che formalizza il processo di prestito e dettaglia i termini e le scadenze associate al rimborso. A seconda dello scopo del prestito e dell’importo preso in prestito, i contratti di prestito possono variare da lettere relativamente semplici che forniscono dettagli di base su quanto tempo il mutuatario deve rimborsare il prestito e quali interessi saranno addebitati, a documenti più elaborati, come i contratti di mutuo.

In generale, i contratti di prestito sono utili ogni volta che si chiede un prestito, perché formalizzano il processo e producono risultati solitamente più positivi per tutte le parti coinvolte. Sebbene siano utili in tutte le situazioni di prestito, i contratti di prestito sono più comunemente utilizzati per i prestiti che vengono rimborsati nel tempo, come ad esempio:

Gli interessi sono utilizzati dai prestatori per compensare il rischio di prestare denaro al mutuatario. Di solito, gli interessi sono espressi come una percentuale dell’importo originale del prestito, noto anche come capitale, che viene poi aggiunto all’importo prestato. Il costo aggiuntivo della transazione viene stabilito al momento della firma del contratto, ma può essere aumentato se il mutuatario non paga o paga in ritardo. Inoltre, gli istituti di credito possono applicare un interesse composto, in cui l’importo principale viene addebitato con gli interessi e con gli interessi accumulati in passato. Il risultato è un tasso di interesse che aumenta leggermente nel tempo.

Contratti di prestito Sec

Un contratto di prestito è il documento in cui un prestatore – solitamente una banca o un’altra istituzione finanziaria – stabilisce i termini e le condizioni in base ai quali è disposto a mettere un prestito a disposizione di un mutuatario.

I contratti di prestito sono spesso indicati con il loro nome più tecnico, “contratti di facilitazione”: un prestito è una “facilitazione” bancaria offerta dal prestatore al suo cliente.    Questa guida si concentra sui termini più comuni di un contratto di finanziamento.

  Fac simile contratto di permuta terreno edificabile

Ogni contratto di finanziamento contiene molte definizioni, ma la maggior parte di esse sono standard – e di solito non controverse – o specifiche per la singola transazione. È necessario esaminarle con attenzione e, se necessario, verificarle attentamente rispetto alla lettera d’offerta/term sheet del finanziatore.

Mutuatari: È essenziale che la definizione di “mutuatari” includa tutte le società del gruppo che possono avere bisogno di accedere al prestito, compreso qualsiasi credito rotativo (credito flessibile, rispetto a un importo fisso rimborsato a rate) o elemento del capitale circolante. Dovranno essere incluse anche le società target che verranno acquisite con i fondi forniti. Potrebbe essere necessario prevedere l’ingresso di future società controllate nel gruppo del mutuatario. Se per qualche motivo le società target non possono far parte del contratto al momento della stipula – ad esempio, in caso di acquisizione di una società pubblica – è necessario richiedere il consenso preventivo della banca per poterle aggiungere al contratto in un secondo momento. Se ci sono società estere del gruppo, occorre considerare se e come queste avranno accesso alle linee di credito. In alternativa, il contratto di finanziamento può indicare un unico mutuatario e consentire a quest’ultimo di concedere prestiti ad altri membri del suo gruppo societario.

Contratto di prestito privato

Aggiornato al 09 agosto 2022Un contratto di prestito è un accordo scritto tra un prestatore che presta denaro a un mutuatario in cambio del rimborso più gli interessi. Il mutuatario dovrà rimborsare il prestito secondo un piano di pagamento (a meno che non sia previsto un pagamento in contanti).

Il primo passo per ottenere un prestito consiste nell’effettuare un controllo del credito, che può essere acquistato per 30 dollari presso TransUnion, Equifax o Experian. Il punteggio di credito varia da 330 a 830 e il numero più alto rappresenta un rischio minore per il creditore, oltre a un tasso di interesse migliore che può essere ottenuto dal mutuatario. Nel 2016, il punteggio medio di credito negli Stati Uniti era di 687 (fonte).

  Fac simile contratto di consulenza commerciale

Prestito garantito – Per le persone con un punteggio di credito inferiore, di solito inferiore a 700. Il termine “garantito” significa che il mutuatario è in grado di ottenere il prestito. Il termine “garantito” significa che il mutuatario deve fornire garanzie, come una casa o un’auto, nel caso in cui il prestito non venga rimborsato. Pertanto, il prestatore ha la garanzia di ottenere un bene del mutuatario in caso di rimborso.

A seconda dell’importo del prestito, il mutuante può decidere di far autorizzare il contratto in presenza di un notaio. Questa procedura è consigliata se l’importo totale, capitale più interessi, è superiore al tasso massimo accettabile per il tribunale per le controversie di modesta entità nella giurisdizione delle parti (di solito 5.000 o 10.000 dollari).