Cessazione contratto eni gas e luce

Rapporto annuale Eni 2021

L’obiettivo di questa prefazione al numero speciale di e-Competitions è fornire una panoramica dei più recenti sviluppi nella prassi delle autorità di concorrenza dell’UE in materia di comportamenti unilaterali nel settore dell’energia, come riportato in e-Competitions [1]. I casi riportati sono più di 90 (comprese le sentenze e le indagini dei tribunali nazionali che sono state risolte o non hanno portato a una decisione).

L’approccio adottato in questa sede consiste nell’esaminare il modo in cui le autorità nazionali garanti della concorrenza (“ANC”) e i tribunali nazionali hanno applicato l’attuale articolo 102 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (“TFUE”) [2], o i suoi equivalenti nazionali, a partire dal Regolamento 1/2003 [3], insieme alla recente applicazione della Commissione Europea (“CE”). A tal fine, abbiamo suddiviso il materiale in quelli che speriamo siano argomenti utili, come spiegato di seguito.

L’attività della Commissione europea nel settore dell’energia è stata importante ed estesa negli ultimi anni. In particolare, la CE ha adottato nove decisioni dopo l’indagine sul settore energetico dell’UE [4] (“l’indagine sul settore energetico dell’UE”), compresi alcuni accordi significativi ai sensi dell’art. 9 del Regolamento 1/2003. 9 del Regolamento 1/2003.

Multa Eni Gdpr

Fusioni e acquisizioni erano nell’aria! Dopo l’acquisto di Lampiris da parte di TOTAL, la finalizzazione dell’acquisto del fornitore Eni dovrebbe essere ratificata non appena verrà data l’approvazione da parte delle autorità. Una voce, risalente a diversi mesi fa, riguardava la volontà della casa madre italiana di separarsi dalla sua filiale belga.

  Fac simile contratto di consulenza commerciale

Ricapitolando, Eni è arrivata nel 2011 a seguito dell’acquisizione di Nuon. Da allora, ha sempre cercato di detronizzare EDF Luminus al secondo posto sul podio dei fornitori di energia con il maggior numero di clienti nel mercato belga. Eni non ci sarebbe mai riuscita.  Questa operazione potrebbe scuotere la gerarchia in atto dalla liberalizzazione del mercato energetico belga.

Pochi giorni dopo l’annuncio dell’arrivo dell’Eni sul suolo francese come fornitore di elettricità ai privati, l’azienda si è ritirata dal mercato belga. Grandi cambiamenti strategici, dunque, per l’azienda italiana.

Secondo gli ultimi dati pubblicati, Eneco è uno dei fornitori a beneficiare di uno dei maggiori miglioramenti in termini di acquisizione di clienti da marzo a dicembre 2016 nelle Fiandre. In questo periodo, infatti, è passata dal 3,9% al 4,3% di quota di mercato. Fissa una pietra miliare per completare questa progressione, consentendo così di superare il traguardo simbolico di 1 milione di clienti sul territorio belga.

Interesse legittimo prevalente

Halliburton Company ha annunciato di aver firmato due contratti con Eni Iraq BV (Eni) per la fornitura di servizi integrati di perforazione nel campo petrolifero Enis Zubair, nell’Iraq meridionale. In base ai contratti, Halliburton mobiliterà da quattro a sei impianti per la perforazione di pozzi di sviluppo nei prossimi due anni.

Siamo lieti di aver ottenuto questo lavoro e di avere l’opportunità di collaborare con Eni per progettare soluzioni per lo sviluppo di Zubair”, ha dichiarato Mahmoud El-Kady, vicepresidente dell’area Iraq di Halliburton. Abbiamo fornito un’ampia gamma di servizi di perforazione a Eni dal 2011 e la firma di questi contratti testimonia il nostro costante impegno per la sicurezza e la qualità superiore del servizio”.

  Disdetta contratto affitto 3 mesi prima

Halliburton è una delle principali società di servizi in Iraq e si concentra su operazioni sicure ed efficienti, sulla responsabilizzazione della forza lavoro nazionale e sull’impegno per la tecnologia e la qualità del servizio.

Fondata nel 1919, Halliburton (NYSE:HAL) è uno dei maggiori fornitori al mondo di prodotti e servizi per l’industria energetica. Con 60.000 dipendenti di 140 nazionalità in più di 80 Paesi, l’azienda aiuta i suoi clienti a massimizzare il valore lungo tutto il ciclo di vita del giacimento, dalla localizzazione degli idrocarburi e la gestione dei dati geologici, alla perforazione e alla valutazione della formazione, alla costruzione e al completamento del pozzo, fino all’ottimizzazione della produzione per tutta la durata dell’attività.

Cessazione contratto eni gas e luce on line

L’Autorità di vigilanza italiana ha inflitto due sanzioni a Eni Gas e Luce (Egl), per un totale di 11,5 milioni di euro, riguardanti rispettivamente il trattamento illecito di dati personali nell’ambito di attività promozionali e l’attivazione di contratti non richiesti. Le multe sono state determinate alla luce dei parametri stabiliti dal Regolamento UE, tra cui l’ampia gamma di soggetti coinvolti, la pervasività della condotta, la durata della violazione e le condizioni economiche di Egl.

La prima multa, pari a 8,5 milioni di euro, riguarda trattamenti illeciti relativi ad attività di telemarketing e teleselling, riscontrati nel corso di ispezioni e accertamenti effettuati dall’Autorità a seguito di diverse decine di segnalazioni e reclami ricevuti all’indomani della piena applicazione del GDPR.

  Fac simile contratto finanziamento da privato a srl

Le violazioni riscontrate riguardano chiamate pubblicitarie effettuate senza il consenso del soggetto contattato o nonostante il suo rifiuto a ricevere chiamate promozionali, o senza attivare le specifiche procedure di verifica del registro pubblico di opt-out; l’assenza di misure tecniche e organizzative che tengano conto delle indicazioni fornite dagli utenti; periodi di conservazione dei dati più lunghi di quelli consentiti; l’acquisizione dei dati di potenziali clienti da soggetti (list provider) che non avevano ottenuto alcun consenso alla comunicazione di tali dati.