Modifica orario di lavoro da parte del dipendente

Leggi sul cartellino dei dipendenti

In alcune situazioni i luoghi di lavoro possono avere bisogno di un permesso di calcolo della media delle ore, non di un accordo di lavoro modificato. Un permesso richiede l’approvazione del Director of Employment Standards. Un accordo di lavoro modificato non lo richiede.

Un accordo di lavoro modificato (MWA) è un accordo su un orario prestabilito tra il datore di lavoro e un dipendente o un gruppo di dipendenti che prevede una media delle ore di lavoro per un determinato periodo di tempo. Questo accordo è modificato rispetto alle otto ore giornaliere e alle 40 ore settimanali standard di lavoro prima degli straordinari. L’MWA è un accordo, non un permesso. Gli MWA aumentano la flessibilità del luogo di lavoro, consentendo ai datori di lavoro e ai dipendenti di comprimere l’orario di lavoro in cambio di più tempo libero per i dipendenti.

L’MWA deve indicare quando si applicano gli straordinari, ma l’accordo non può superare le 12 ore lavorate in un periodo di 24 ore (cioè un giorno). Gli orari che variano di settimana in settimana potrebbero non essere adatti a un MWA. Un MWA è applicabile agli orari di lavoro stabiliti e concordati in anticipo.

Un MWA consente ai dipendenti di lavorare più ore in una parte di un periodo di mediazione in cambio di più tempo libero in un’altra parte dello stesso periodo di mediazione. Gli straordinari si applicano quando i dipendenti lavorano più ore di quelle indicate nel limite giornaliero o nel periodo di mediazione dell’MWA.

Cosa significa modificare un orario di lavoro?

Un accordo di lavoro modificato (MWA) è un accordo su un orario prestabilito tra il datore di lavoro e un dipendente o un gruppo di dipendenti che media le ore di lavoro in un determinato periodo di tempo. Questo accordo è modificato rispetto alle otto ore giornaliere e alle 40 ore settimanali standard di lavoro prima degli straordinari.

  Foglio excel calcolo ore lavoro download

È possibile modificare l’orario di lavoro?

È un diritto chiedere di cambiare l’orario, non un diritto insistere perché venga cambiato. Tuttavia, la legge prevede che il datore di lavoro prenda in considerazione la vostra richiesta e la gestisca in modo ragionevole.

Il datore di lavoro può togliere le ore già lavorate

La modifica di una clausola del contratto dei dipendenti, come ad esempio la variazione dell’orario di lavoro, si chiama “variazione del contratto”. Se il contratto prevede un numero concordato di ore di lavoro settimanali, non potete ridurle arbitrariamente. Dovete seguire una procedura equa per modificare i termini del contratto e assicurarvi di non violare la legislazione sul lavoro.

Se il contratto contiene una clausola di variazione, dovrete assicurarvi di rispettarne le disposizioni, compreso il periodo di preavviso stabilito.  Se la clausola di variazione non indica un periodo di preavviso, dovrete decidere quanto preavviso dare al dipendente. Il dipendente potrebbe aver bisogno di tempo per organizzarsi a casa (ad esempio, la cura dei figli o altri compiti di assistenza potrebbero essere influenzati) e abituarsi a qualsiasi cambiamento proposto.

La legge stabilisce che si debba dare al dipendente un preavviso “adeguato” o “ragionevole” per modificare una clausola contrattuale. Tuttavia, non fornisce una definizione di cosa sia “adeguato” o “ragionevole”. Questo perché il significato è diverso a seconda dei settori, delle industrie e delle professioni.

Lettera di modifica dell’orario di lavoro dei dipendenti

In alcune situazioni i luoghi di lavoro possono avere bisogno di un permesso di mediazione degli orari, non di un accordo di lavoro modificato. Un permesso richiede l’approvazione del Director of Employment Standards. Un accordo di lavoro modificato non lo richiede.

Un accordo di lavoro modificato (MWA) è un accordo su un orario prestabilito tra il datore di lavoro e un dipendente o un gruppo di dipendenti che prevede una media delle ore di lavoro per un determinato periodo di tempo. Questo accordo è modificato rispetto alle otto ore giornaliere e alle 40 ore settimanali standard di lavoro prima degli straordinari. L’MWA è un accordo, non un permesso. Gli MWA aumentano la flessibilità del luogo di lavoro, consentendo ai datori di lavoro e ai dipendenti di comprimere l’orario di lavoro in cambio di più tempo libero per i dipendenti.

  Esempio contratto di lavoro a tempo indeterminato

L’MWA deve indicare quando si applicano gli straordinari, ma l’accordo non può superare le 12 ore lavorate in un periodo di 24 ore (cioè un giorno). Gli orari che variano di settimana in settimana potrebbero non essere adatti a un MWA. Un MWA è applicabile agli orari di lavoro stabiliti e concordati in anticipo.

Un MWA consente ai dipendenti di lavorare più ore in una parte di un periodo di mediazione in cambio di più tempo libero in un’altra parte dello stesso periodo di mediazione. Gli straordinari si applicano quando i dipendenti lavorano più ore di quelle indicate nel limite giornaliero o nel periodo di mediazione dell’MWA.

90 giorni di preavviso per la modifica del contratto

I datori di lavoro e i dipendenti possono stipulare un accordo scritto per modificare l’orario di lavoro standard.    Il nuovo orario può avere un ciclo massimo di 12 settimane, ma deve sempre avere una media di 40 ore settimanali.    Questi accordi non necessitano dell’approvazione dell’Employment Standards.Permessi di mediazioneI datori di lavoro possono richiedere di modificare l’orario di lavoro standard dal minimo (8 ore al giorno e 40 ore alla settimana) a un orario che meglio si adatta alle loro esigenze aziendali. Il nuovo orario può essere applicato su più settimane, ma deve sempre avere una media di 40 ore settimanali.Orario di lavoro e pause

  Permessi non retribuiti imposti dal datore di lavoro

L’orario di lavoro standard è di 40 ore settimanali e 8 ore giornaliere. Nella maggior parte dei casi, i dipendenti che lavorano più delle ore standard devono essere retribuiti con il salario straordinario. I dipendenti hanno inoltre diritto a una pausa non retribuita di 30 minuti dopo 5 ore di lavoro consecutivo.Accordi individuali di orario flessibile

L’orario di lavoro standard è generalmente di 8 ore al giorno e 40 ore alla settimana.    I singoli dipendenti possono chiedere al proprio datore di lavoro di stipulare un accordo scritto per modificare il proprio orario di lavoro standard giornaliero.    Questo accordo ha lo scopo di fornire ai dipendenti una maggiore flessibilità e di aiutarli a bilanciare le loro responsabilità lavorative e personali.StraordinariL’orario di lavoro standard è generalmente di 8 ore al giorno e 40 ore alla settimana. Il lavoro oltre queste ore è da considerarsi straordinario e deve essere retribuito con una tariffa pari a una volta e mezza il salario regolare del dipendente.