Lettera dimissioni durante periodo di prova

Esempio di lettera di dimissioni

Scommetto che vi siete appena resi conto che non è quello che vi era stato promesso, probabilmente non siete soddisfatti del lavoro, dell’ambiente di lavoro o delle condizioni di impiego, oppure avete appena ricevuto un’offerta migliore e volete licenziarvi subito.

Se vi licenziate ora, potreste dire al datore di lavoro che è stata una cattiva idea accettare l’offerta. Ma se state pensando di licenziarvi dopo aver completato il periodo di prova, le cose potrebbero non rimanere invariate.

Dal punto di vista di un reclutatore, il processo di assunzione richiede tempo, è noioso e molto costoso. I datori di lavoro spesso spendono centinaia di ore e denaro per verificare i profili e identificare le prospettive giuste.

I datori di lavoro lavorano duramente per ridurre il numero di abbandoni, migliorare la cultura del lavoro e ottenere un tasso di logoramento più basso. Un datore di lavoro non apprezzerebbe mai che qualcuno lo abbandonasse durante il periodo di prova dopo aver speso tanti soldi e sforzi.

Molti ritengono che sia sicuro presumere che non sia necessario fornire un preavviso, ma direi che è un’ipotesi sbagliata. Cerchiamo di capire quanto dovrebbe essere lungo il periodo di preavviso, in modo da poter lasciare il lavoro non solo in buone condizioni, ma anche in modo equo.

Motivo delle dimissioni durante il periodo di prova

Se un dipendente si trova durante il periodo di prova e decide di andarsene prima che sia terminato, se non avete fissato un termine nei vostri contratti di lavoro, deve dare il periodo di preavviso minimo previsto dalla legge, che è di una settimana.

  Fac simile lettera dimissioni da preposto

Quindi, ad esempio, se il periodo di preavviso di un dipendente sarebbe normalmente di quattro settimane al di fuori del periodo di prova, potete fissarlo a due settimane durante il periodo di prova, a condizione che sia scritto nel contratto di lavoro.

Prima di fare questo, però, è buona norma cercare di far funzionare la cosa, stabilendo chiaramente cosa ci si aspetta da loro e organizzando revisioni periodiche per monitorare le prestazioni e ribadire ulteriormente le vostre aspettative, soprattutto perché avrete senza dubbio già speso tempo e denaro durante il processo di assunzione e formazione.

Se, nonostante i vostri sforzi, le cose non funzionano, avete il diritto di licenziare il dipendente. Ricordate però che, anche durante il periodo di prova, i dipendenti godono di alcuni diritti, come quello di essere accompagnati da un collega di lavoro o da un funzionario sindacale accreditato.

Dimissioni in prova

Alison Doyle è una delle maggiori esperte di carriera a livello nazionale e ha fornito consulenza a studenti e aziende sulle pratiche di assunzione. Ha rilasciato centinaia di interviste sull’argomento per testate come il New York Times, BBC News e LinkedIn. Alison ha fondato CareerToolBelt.com ed è un’esperta del settore da oltre 20 anni.

Qual è il modo migliore per dare le dimissioni quando un lavoro non funziona? Per quanto si faccia una ricerca accurata su un potenziale datore di lavoro e si interroghino i responsabili delle assunzioni durante il processo di colloquio, può capitare di finire in un lavoro che non è adatto a noi e che ci fa pensare di scrivere una lettera di dimissioni.

  Lettera ad unamica che si sposa

Come può succedere? A volte è perché l’azienda non è stata sincera riguardo al lavoro o alla cultura aziendale, che se ne sia resa conto o meno. A volte è perché le esigenze dell’organizzazione sono cambiate rapidamente e la descrizione del lavoro si è evoluta in un ruolo che non avreste accettato.

Forse, più comunemente, le parti del lavoro che non vanno bene per voi non erano evidenti fino a quando non vi siete trovati sul posto di lavoro, a svolgere le mansioni e i compiti quotidiani del ruolo. Non è sempre possibile sapere se un lavoro vi piacerà finché non lo accettate.

Dimissioni durante il periodo di prova

Una lettera di dimissioni viene utilizzata per dimettersi da una posizione professionale. Se avete intenzione di lasciare il vostro lavoro, è importante fornire una lettera di dimissioni al vostro datore di lavoro per mantenere il rapporto professionale e per creare una traccia cartacea che documenti la vostra partenza programmata e la tempistica. L’utilizzo di esempi di lettere di dimissioni renderà più facile la creazione di questo documento per il vostro datore di lavoro.

A seconda della natura della posizione e del rapporto con il datore di lavoro, la lettera può variare. Tuttavia, tutte le lettere devono includere il vostro nome e i vostri dati di contatto, la data e il nome della persona a cui indirizzate la lettera, che di solito è il vostro diretto supervisore, con i relativi dati di contatto.

  Lettera di licenziamento per cessazione attività

Desidero informarvi che mi dimetto dalla mia posizione di [titolo della posizione] presso [nome del datore di lavoro], a partire dal [data]. Apprezzo le opportunità di sviluppo professionale e personale che ho ricevuto in questo ruolo. Mi è piaciuto lavorare per l’azienda e apprezzo il sostegno che mi è stato fornito durante il mio incarico. Se posso fornire assistenza durante questa transizione, vi prego di farmelo sapere.