Dimissioni senza preavviso quando è possibile

Lettera di dimissioni breve

Se volete, potete dare un preavviso maggiore rispetto a quello previsto dal vostro contratto: il vostro datore di lavoro non può obbligarvi ad andarvene prima. Se vi costringe ad andarvene prima, questo vale come licenziamento. Dovete verificare se potete chiedere un licenziamento ingiustificato.

Chiedete al vostro datore di lavoro se è disposto a ridurre il periodo di preavviso. Rassicurateli sul fatto che l’uscita anticipata non causerà loro alcun problema – ad esempio, accettate di terminare qualsiasi lavoro urgente. Può essere utile ricordare al datore di lavoro che, lasciandovi andare via prima, non dovrà pagarvi per tutto il tempo.

Se il vostro datore di lavoro non è d’accordo, ma volete comunque andarvene in anticipo, riflettete se ciò comporterebbe un costo per il datore di lavoro. Ad esempio, se dovesse ricorrere a costose agenzie per sostituirvi con breve preavviso, potrebbe portarvi in tribunale.

Se siete in malattia o in congedo di maternità, paternità o adozione, riceverete solo ciò che vi sarebbe stato normalmente corrisposto in tali circostanze. Ad esempio, se si è in malattia, si può ricevere solo l’indennità di malattia prevista dalla legge.

Kieran riceve normalmente 300 sterline a settimana e dà una settimana di preavviso. Di solito, se Kieran è in malattia, il suo datore di lavoro paga solo l’indennità di malattia prevista dalla legge, pari a 99,35 sterline a settimana. Ma se si assenta per malattia durante la settimana di preavviso, riceverà comunque l’intera retribuzione di 300 sterline.

La migliore scusa per lasciare un lavoro senza preavviso

Quando si termina un lavoro, di solito si deve dare o ricevere un certo preavviso. Scoprite quanto preavviso dovete dare voi o il vostro datore di lavoro, le regole sul pagamento che dovreste ricevere e gli altri diritti e responsabilità.

  Contratto rent to buy senza notaio

Se il vostro contratto di lavoro non stabilisce un periodo di preavviso, dovete dare al vostro datore di lavoro un periodo di preavviso ragionevole. Si tratta di un “contratto implicito” in quanto non c’è un accordo scritto o verbale, ma è previsto automaticamente dalla legge. Ciò che è “ragionevole” dipende dalla vostra anzianità di servizio e da quanto tempo lavorate.

Se non date un preavviso adeguato, violate il contratto ed è possibile che il vostro datore di lavoro vi citi in giudizio per danni. Un esempio potrebbe essere il caso in cui il datore di lavoro dovesse pagare un extra per trovare un lavoratore temporaneo che copra il vostro lavoro. Se volete dare un preavviso inferiore al dovuto, cercate di trovare un accordo con il vostro datore di lavoro e, se possibile, fatelo mettere per iscritto.

Questi diritti si applicano anche agli apprendisti, che di solito hanno un contratto a tempo determinato. Se rimanete presso il vostro datore di lavoro dopo aver terminato l’apprendistato, il periodo trascorso come apprendista sarà conteggiato nel calcolo del periodo di preavviso previsto dalla legge.

Lettera di dimissioni per non amare il lavoro

Sia il datore di lavoro che il dipendente possono porre fine a un rapporto di lavoro in qualsiasi momento dando il preavviso di licenziamento. Tuttavia, la data di fine del rapporto di lavoro non è arbitraria, ad esempio la data in cui viene dato il preavviso di licenziamento. Questo vale solo se il rapporto di lavoro viene interrotto per un motivo importante con un cosiddetto licenziamento straordinario o un licenziamento senza preavviso.

  Mutuo under 36 senza busta paga

In ogni altro caso, entrambe le parti di un contratto di lavoro devono normalmente rispettare i periodi di preavviso previsti dalla legge o dal contratto. Il periodo di preavviso viene concesso per dare a ciascuna parte il tempo sufficiente per prepararsi alla cessazione del rapporto di lavoro. Il periodo di preavviso consente al dipendente di cercare un nuovo impiego e al datore di lavoro di trovare un successore per il posto vacante.

Il periodo di preavviso minimo previsto dalla legge per entrambe le parti è di quattro settimane e decorre dal quindicesimo giorno o dalla fine di un mese solare. Successivamente, il periodo di preavviso per il licenziamento da parte del datore di lavoro aumenta in base alla durata del rapporto di lavoro del dipendente:

Come lasciare un lavoro prima di iniziarlo

Quando volete comunicare al vostro datore di lavoro che state per lasciare il lavoro, le vostre dimissioni possono essere scritte o verbali. Si tratta di una chiara dichiarazione al vostro datore di lavoro che state per lasciare il vostro lavoro. Minacciare di andarsene o dire che si sta cercando un altro lavoro non equivale a dare formalmente le dimissioni.

Se vi state dimettendo e state pensando di presentare una richiesta di risarcimento per licenziamento costruttivo, la maggior parte delle persone non dà alcun preavviso e se ne va con effetto immediato. Parlate con noi gratuitamente al numero 08000 614 631 prima di agire. Vi spiegheremo le vostre opzioni in modo confidenziale e senza alcun obbligo.

  Proposta di acquisto tra privati senza agenzia fac simile

Se non vi è mai stato detto o il contratto non lo menziona, di solito dovrete dare il preavviso minimo previsto dalla legge al vostro datore di lavoro.    È leggermente diverso dal preavviso che avete diritto di ricevere dal vostro datore di lavoro.

La maggior parte dei datori di lavoro inserisce nei propri contratti qualcosa che richiede un preavviso superiore a quello previsto dalla legge (in genere tre mesi), oppure rispecchia il preavviso previsto dalla legge.